News e promozioni

PERIDOTO: la gemma dello spazio.

Stelle, pianeti, galassie e buchi neri: e se lassù potessimo trovarci anche delle gemme preziose?

Il Peridoto, chiamato comunemente Olivina per il suo splendido colore oliva, è la pietra “spaziale” del mese di Agosto. Questa gemma idiocromatica, appartenente al gruppo dei Silicati, possiede nella sua composizione un elevato quantitativo di ferro che dona il caratteristico colore verde, nonostante al variare della presenza di cromo, nichel e magnesio può presentare diverse sfumature, dal forest green al giallo intenso. Il Peridoto si adatta perfettamente all'outfit estivo, ma può essere indossato anche per ravvivare i colori più spenti che di solito caratterizzano la moda invernale.

 

Questa è a tutti gli effetti una gemma di un’altra dimensione: alcuni Peridoti, infatti, sono stati ritrovati all’interno di meteoriti caduti sulla Terra. Si trovavano nella cosiddetta pallasite o meteorite, originata nella regione di transizione tra il nucleo di ferro e il mantello di silicati degli asteroidi, più nel dettaglio degli asteroidi provenienti da Marte e Giove. L’anno cruciale per queste deduzioni fu il 2003, quando il Peridoto fu dichiarato essere la prima gemma extraterrestre scoperta. Sul mercato delle gemme il Peridoto viene talvolta conosciuto anche con il nome di Pallasite, dal naturalista tedesco Peter Simon Pallas che nel 1772 scoprì il primo esemplare di questa tipologia di meteorite in Siberia. 

 

Fortunatamente per poter indossare questa gemma non è necessario imbarcarsi su una navicella spaziale. La storia del Peridoto ha le radici ben salde anche sul pianeta Terra, essendo da secoli amato dai molti per il suo delicato aspetto e per la sua fama da scacciaspiriti. Già nel 1100 Marbodio di Rennes parlò di questa gemma come talismano protettore dagli spiriti maligni, se prima forato e legato al braccio sinistro. Questa credenza venne ripresa anche nelle leggende dei pirati, dove il Peridoto veniva utilizzato per allontanare la paura del buio e la malasorte. Oggi giorno le qualità più preziose di questo silicato possono essere estratte nella regione di Suppatt nei pressi delle montagne dell’Himalaya, nonostante l’offerta sia molto limitata a causa dei rigidi inverni, che rendono possibile l’estrazione solo nei mesi tra giugno e settembre. 

 

Date la qualità del Peridoto, solo i campioni brillanti e dal colore intenso e luminoso possono essere effettivamente definiti “gemme”. Utilizzato sia a brillante che a smeraldo, viene frequentemente incastonato chiuso perchè potrebbe creparsi se soggetto ad una certa pressione: infatti, come molti altri minerali esistenti, è molto sensibile e fragile agli urti ed è consigliabile che venga trattato da mani esperte per quanto concerne la sua manutenzione. 

Da Oro in Euro, professionisti nel settore, le gemme di Peridoto vengono lavorate con la massima attenzione, grazie ad un personale aggiornato che può garantire ai clienti la migliore qualità di gemme e la consapevolezza necessaria per prendersene cura

 

Area affiliati

Fai parte della rete franchising Oro in euro?
Accedi alla tua area riservata oppure Richiedi la tua affiliazione